Telecom Galateri rassicura: «Telefonica non andrà via»

Posted on January 31, 2009. Filed under: leggi internet | Tags: , , , , , , |

Dopo le indiscrezioni il presidente di Telecom Gabriele Galateri rassicura: Telefonica resta al fianco degli azionisti italiani. Ora però i grandi soci di Telco, la holding che controlla Telecom, si trovano a dover considerare la svalutazione della quota, un tema che potrà finire a breve sui tavoli dei rispettivi consigli, già in calendario nelle prossime settimane per l’approvazione dei conti 2008. Fra poco meno di un mese, il 25 febbraio, Mediobanca ha in calendario un cda per la valutazione della semestrale e Telefonica lo stesso giorno ha convocato il consiglio che deve approvare i conti del quarto trimestre. Hanno più tempo a disposizione Intesa SanPaolo e Generali che hanno in agenda il 20 marzo le riunioni rispettivamente del consiglio di gestione e del cda sul bilancio. In casa Telco la partecipazione è stata svalutata a 2,2 euro un valore di libro comunque ben al di sopra dei corsi di Borsa, il 128% rispetto alla chiusura a Piazza Affari che fissa il prezzo di riferimento a 0,963 euro (-2,43%).

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=325072

Advertisements
Read Full Post | Make a Comment ( None so far )

Grandi, Vanoni, Pausini Ma dove vai se il duetto non ce l’hai ?

Posted on November 2, 2008. Filed under: notizie in italia | Tags: , , , , , , , |

«Cosa resterà di questi anni ’80?», cantava Raf. Noi abbiamo un vantaggio e sappiamo già che i posteri ricorderanno questo inizio millennio musicale come il tempo della «duettomania». Eh sì, si piangono lacrime amare sulla crisi del cd, sulla pirateria e i download più o meno regolari (dimenticando spesso la scarsa qualità delle canzoni) ma i risultati parlano chiaro: i cd non si vendono. E allora due sono le strade per sfondare: la bella antologia ricca di megasuccessi e un paio di inediti (e qui abbiamo Ligabue, Zero, Zucchero, Vasco), oppure la via del duetto tra celebrità che garantisce qualità, pubblicità e successo. Basti pensare al nuovo cd di Ornella Vanoni, che ha unito le due strade rileggendo i suoi classici con una parata di star come Mina, Morandi, i Pooh, Baglioni, la Mannoia per arrivare al singolo Solo un volo, in coppia con Eros Ramazzotti, che è in vetta alla classifica dei brani più scaricati. Un disco emozionante che rilancia la Vanoni, a 74 anni, come regina del duetto. «Bisogna far gruppo e uscire dall’isolamento della sala d’incisione», spiega lei.Non è certo una novità quella delle coppie d’assi; un campione del duetto come Ramazzotti cominciò più di vent’anni fa, nel 1987, interpretando La luce delle buone stelle con Patsy Kensit. E come dimenticare i faraonici Pavarotti & Friends che misero insieme Bono e Bocelli, Sting e James Brown.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=302821

Read Full Post | Make a Comment ( None so far )

A bordo non si parla catalano Il Barcellona cambia aereo

Posted on August 2, 2008. Filed under: internet news rivista | Tags: , , , , , , , , |

Avevano già stabilito tutto. Volo da Pisa a Chicago e da lì a New York. Poi, all’improvviso, un fulmine a ciel sereno. L’Fc Barcellona non viaggerà con il charter affittato alla compagnia Ltu, comprata da poco da Air Berlin. Il motivo: l’equipaggio non parla catalano. Proprio così. La compagnia tedesca ha confermato ieri la notizia citando una telefonata nella quale il club spiega la rinuncia per ragioni «indubbiamente legate alla lingua». L’idea non appare come tentativo di compiacere i giocatori, visto che tra i titolari probabilmente solo Puyol, Xavi Hernández, e l’allenatore Guardiola parlano catalano mentre i vari Messi, Eto’o, Henry o Silvinho e compagnia avrebbero probabilmente compreso meglio l’inglese.La scelta sembra invece una presa di posizione nella sfida che Air Berlin ed il governo delle Baleari hanno iniziato la scorsa primavera, proprio per il catalano. Il governo catalofono delle isole ha infatti chiesto ai tedeschi di usare la lingua autoctona a bordo degli aerei che ogni anno riversano milioni di turisti sulle isole. Ma Air Berlin si è negata, ed ha anzi denunciato il monolinguismo (le autorità baleari hanno bandito lo spagnolo dall’amministrazione), il che ha portato ad una guerra aperta tra compagnia e governo. La decisone del Barça sembra ora voler dare una mano ai “cugini” delle Baleari. Questa volta però Air Berlin non si è scomposta. «Accettiamo sportivamente la decisone», hanno fatto sapere dalla Germania.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=280421

Read Full Post | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...